il cesareo

Condividimi

salve,

se stai leggendo questo post ti è stato detto che devi affrontare un cesareo, lo ha detto la tua ostetrica, lo ha confermato un ginecologo, forse hai già fatto la cartella (e quindi questo post è inutile, o per lo meno poco rilevante), hai già appuntamenti per esami preoperatori, controlli colloquio con l’anestesista. se invece stai proseguendo, quello che stai affrontando con me è un dubbio: “perché il cesareo?”

le motivazioni sono varie ma per affrontarle partiamo dal colore del cesareo. cosa è il colore? Il colore è la gravità del cesareo, nel tuo caso verde poiché è presente una qualche necessità tale da ridurre i rischi di un parto vaginale per il bambino, oppure per te oppure ancora per entrambi.

Tali necessità sono dovute al bambino (presentazione podalica, quindi con la testa in alto, o trasversa, quindi con la testa a destra o sinistra, dimensioni fetali o peso stimato superiore alla media); necessità legate ad anomalie dell’impianto della placenta, queste possono essere per la posizione (vicino o sopra al collo dell’utero), o di approfondimento della placenta dentro la muscolatura uterina, faccio un esempio sempre rifacendomi alla camera uterina: i mattoni del muro sono invasi dal tappeto che normalmente viene applicato per far crescere comodamente l’ospite nella stanza (ricorderai che normalmente c’è un linoleum che diventa moquette ossia l’endometrio), tale anomalia di impianto è un rischio, poiché il secondamento (cioè la restituzione della placenta) deve essere manuale e può avere diverse complicanze tra le quali ti cito principalmente il sanguinamento tale non solo da richiedere una trasfusione di sangue, ma addirittura la rimozione dell’utero poiché la sua compromissione od il suo sanguinamento sono tali da compromettere la tua vita, non più la tua salute nota bene.

altra condizione per la quale ti è stato consigliato un cesareo è che non aspetti un bimbo ma due, ed uno di questi è in presentazione trasversa, quindi avresti una possibilità di un parto ed il rischio di un cesareo per il secondo.

anche le tue ossa posso costituire una indicazione al taglio cesareo, ossia se il tuo bacino è più piccolo (micro) oppure più stretto (androide) e quindi meno idoneo al parto (ossia aumenterebbero i rischi sia per te che per il bambino), altre particolarità ossee possono essere acquisite per incidenti stradali od interventi (come le ricostruzioni spinali ad esempio).

ultimo per le indicazioni ad un codice verde possono essere legate ad altre branche specialistiche e quindi in un semplice possa analizzarle tutte.

se desideri ne parliamo in chat con il pulsantone in basso a destra, oppure contattami, se invece ritieni che una persona a te cara, possa trarre giovamento da questo post condividilo via social.

come ho scritto prima sono 3 i colori interessati alla identificazione di un taglio cesareo.

il codice giallo è un cesareo da eseguire in urgenza ma senza correre in sala operatoria, ti verrà spiegata ogni cosa, tranquilla quelle situazioni che impongono un’altra via si risolveranno.

ma il codice rosso impone di correre in sala operatoria, mi spiace non è detto che possiamo spiegare ogni cosa, molti sono i parametri da considerare, alcuni di questi sono molto particolari e spiegarli richiederebbe tempo, dobbiamo agire per il tuo bene e quello del tuo bambino e ciò saltuariamente richiede silenzio.

se hai dei dubbi su ciò che è stato e vuoi un chiarimento contattami oppure usa il pulsantone in basso a destra

non scendo nei particolari chirurgici, ritengo che questa non sia la zona migliore e non sia l’argomento più corretto da discutere senza poter spiegare in maniera semplice ogni singola azione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: