esami speciali in ostetricia

bi-test

test ematico che integra la valutazione della plica nucale la lunghezza del corpo e la frequenza cardiaca fetale. tale esame fornisce come risultato un dato statistico per le patologie cromosomiche più comuni

dna fetale libero circolante

con un prelievo ematico della madre si selezionano e si mettono in coltura delle cellule fetali circolanti liberamente. da queste si ricava il dna fetale e si ottiene un dato oggettivo della salute genetica del feto

test screening pre-eclampsia

test ematico materno per la ricerca di proteine placentari circolanti (sflt-1/pigf) a circa 20 settimane di gestazione. tale ricerca fornisce un dato statistico di rischio per pre-eclampisa. il test è rivolto a pazienti con pregressa pre-eclampsia o con patologie statisticamente rilevanti associate oppure con rischio per famigliarità

diario pressorio

valutazione pressoria ripetuta in giornata anche 4 volte

puoi scaricare il modello da questo pulsante

villocentesi

esame invasivo, sotto guida ecografica, eseguibile dalla 10a alla 13a settimana di gestazione. tale esame serve per sciogliere dubbi alzati da precedenti esami, ad esempio il bi-test, sulla qualità cromosomica del prodotto del concepimento da un frammento di villi coriali. tasso di abortività 0,5-2%, esame di tipo ambulatoriale.

amniocentesi

esame invasivo, sotto guida ecografica. utilizzato per studiare un campione di liquido amniotico tra la 15a e 17a settimana per indagini cromosomiche, oltre per indagini infettivologiche tasso di abortività è circa il 0,5-1%, ed il tipo di esame è ambulatoriale.

cordocentesi funicolocentesi

esame invasivo, sotto guida ecografica, si esegue dalla 18a settimana in poi, trova indicazione per pazienti con esami dubbi tardivi sulla qualità del prodotto del concepimento (ad esempio per gravidanza trascurata), oppure per studio sul sangue fetale. tasso di abortività arriva al 3%, ricovero day-hospital